ETIOPIA

Tour : "Rotta storica Overland"
NBTS Viaggi... ecoturismo e archeologia fuori dai luoghi comuni


Tipologia tour : Itinerario molto interessante sotto il profilo artistico e architettonico, effettuato interamente con mezzi fuoristrada che ripercorre la rotta storica nel corno d’Africa.
Durata : 14 giorni / 11 notti
Partenze individuali : su richiesta.
Partenze di gruppo : -
Periodo consigliato : Il periodo migliore coincide con i mesi di aprile e maggio e da ottobre a dicembre.

Codice : ETTC1403


Itinerario classico, molto interessante sotto il profilo artistico e architettonico, che ripercorre la rotta storica nel corno d’Africa: Bahar Dar con le cascate del Nilo Azzurro, Gondar seicentesca capitale etiope,  Lalibela con il più grande complesso di chiese rupestri scavate nella roccia e Axum luogo santo della cristianità copta. Il patrimonio culturale, il folclore, la popolazione locale sono gli elementi chiave di questo viaggio in Etiopia.

1º giorno : Italia –
Partenza per Addis Abeba con volo di linea. Pernottamento in volo.
Pasti : -/-/-

2° giorno : Addis Abeba
Arrivo e trasferimento in hotel. Visita della città di Addis Abeba. posta a 2.400 di altitudine. Letteralmente il suo nome significa “Il nuovo Fiore” e divenne la nuova capitale voluta dal Negus (imperatore) Menelik II il quale, nel 1887, la ampliò. In poco più di cento anni il piccolo villaggio che era agli inizi è divenuta una città di oltre un milione di abitanti. Notevoli sono i suoi monumenti tra i quali il Museo di Etnografia in cui è possibile ammirare il fossile di “Lucy”, il primo Australopiteco del genere Afarensis. Il  suo ritrovamento, nel 1974, nella valle dell’Awash, ha rivoluzionato le teorie sull’origine dell’uomo. Pranzo e cena liberi, pernottamento in hotel.
Pasti : -/-/-

3° giorno : Addis Abeba – Debre Libanos – Debre Markos
Al mattino partenza per il nord ovest del Paese con le vetture 4x4. Lungo il tragitto visita del Monastero di Debre Libanos, uno dei luoghi più sacri dell’Etiopia e che fu teatro di uno dei piu sanguinosi eccidi della colonizzazione italiana. L’arrivo Debre Markos è previsto nel pomeriggi. Pernottamento in hotel.
Pasti : C/P/C

4° giorno : Debre Markos – Tisisat – Bahir Dar – Lago Tana
Al Mattino partenza la strada costeggia la valle del Nilo Azzurro offrendo stupendi panorami. Mattinata dedicata alla visita delle cascate di Tisisat. Le cascate si originano dalle acque del Nilo Azzurro, che gli etiopi chiamano Abbai, per maestosità e portata d’acqua sono seconde solo alle Victoria Falls; l’acqua precipita per decine di metri polverizzandosi in una nebbiolina che si diffonde tutt’attorno dando origine ad un ambiente surreale. Arrivo a Bahir Dar pranzo , pomeriggio  dedicato alla navigazione e alla visita del Lago Tana e delle innumerevoli isole. Posto a 1.860 metri sul livello del mare, il lago è stato da sempre luogo religioso di grande importanza e, nei monasteri delle sue isole, come l’Isola Dek, sono conservati i più importanti manoscritti religiosi. Il lago è frequentato da pescatori di etnia Uoito.
Pasti : C/P/C

5° giorno : Bahir Dar – Gondar
Al Mattino e partenza per Gondar. Attraversiamo un bellissimo paesaggio rurale che termina nei monti su cui sorge Gondar. Arrivo e visita dell’antica capitale dell’impero dell’Etiopia. Incastonata in una bellissima cornice di montagne che la sovrastano, la “Camelot” africana deve il suo curioso soprannome agli innumerevoli castelli fatti costruire intorno al XVII secolo dall’ Imperatore Fasilàdas da cui prende il nome uno dei più imponenti palazzi della città, ma Gondar è stato ed è ancora oggi un centro religioso di primissima importanza, e innumerevoli e bellissime sono le sue chiese, come quella di Debrà Berhan. Gondar è  stata a lungo capitale dell’impero Etiope, questo ha lasciato moltissime tracce; questa giornata è dedicata alla scoperta del vecchio monastero di Qusquam e del vecchio villaggio degli Etiopici-ebrei (i Falascia). Tra i secoli XVI e il XVIII Gondar era, oltre che la capitale anche un centro commerciale di primaria importanza. Le numerose comunità straniere ( soprattutto musulmane ed ebree) assicuravano un fitto scambio di merci sfruttando la sua posizione geografica di “cerniera” tra l’Africa Nera,  il nord-est musulmano e soprattutto il non lontano Mar Rosso. Cena e pernottamento in hotel.
Pasti : C/P/C

6° giorno : Gondar – Monti del Simien
In mattinata presto partenza per il nord, lungo la strada che porta all’Eritrea, e quindi al porto di Massaua. Una deviazione dal percorso principale ci porta nell’universo caotico dei Monti Del Simien. Un susseguirsi di Guglie, picchi, canyons, gole e crepacci, montagne a corno e a becco d’aquila, sui picchi e sugli altopiani che si stendono tra i 3.000 e i 4.000 metri. Questo paesaggio è costellato da una vegetazione “Afro –Alpina” assolutamente unica con delle piante endemiche che non si ritrovano in altre parti del mondo. Inoltre troveremo una fauna particolare e unica, ad esempio gli stambecchi, rimasti isolati dall’epoca dell’ultima glaciazione, il babbuino Gelada dal folto pelo e dalla dieta unicamente erbivora; altro animale caratteristico è il Lupo del Simien, probabilmente il progenitore di tutti i cani africani. Il Simien riflette bene la leggenda popolare sull’origine dell’Etiopia: “Dio creò il mondo e alla fine gli rimase nelle mani moltissime rocce che non sapeva dove depositare, stanco di cercare trovò un luogo piacevole tra due mari (il Mar Rosso e l’Oceano Indiano) per sedersi e riposare, così vi lascio cadere tutti i massi e le rocce che gli rimanevano. Destatosi dal suo riposo, non volle di nuovo riprendere la faticosa opera e così lasciò tutto li. Così, secondo la leggenda, nacque l’acrocoro Etiopico!” La suggestione del luogo esprime bene questa leggenda. Questa giornata è un tuffo in una natura nella sua massima espressione. Proseguimento per il Nord attraverso bellissimi e suggestivi paesaggi. Lungo la strada non sono  rari gli incontri con la popolazione che vive in questi impervi altopiani. Contrariamente ad altre zone dell’Etiopia qui ci si veste con pesanti mantelli di lana che proteggono nelle notti e le albe gelate. Pernottamento al Lodge.
Pasti : C/P/C

7° e 8° giorno : Axum

Partenza al Mattino del giorno 7  e arrivo alla più antica capitale dell’impero etiope, citate varie volte nelle cronache antiche e nel corano. Visita dei numerosi siti archeologici, e famosi centri di culto quali le due chiese della Ss Maria di Tsion, dove in una di esse si suppone sia conservata l’Arca dell’Alleanza.  Axum è famosa per le sue steli, costituite da blocchi di granito, alte diverse decine di metri che furono scolpite presumibilmente tra il III e il IV secolo d.C.; oltre che essere di notevoli dimensioni sono anche egregiamente scolpite. Pernottamento in hotel.
Pasti : C/P/C

9° giorno : Axum – Tigray
In mattinata si prosegue verso il Tigray. Ci si ferma a visitare il vecchio tempio di Yeha (conosciuto anche come tempio della Luna) piccolo villaggio costruito sui resti di un monumento dalle mura ciclopiche. Fin dall’antichità pre-cristiana questo era un luogo sacro;  qui si erge l'unico tempio pagano ben conservato del periodo axumita con iscrizioni in sabeo, l'alfabeto usato dai popoli della penisola arabica , accanto vi sorge una graziosa chiesa.. Visita di chiese rupestri attorno a Mekele, monasteri monolitici e semimonolitici di Debre Selam Michael, Michael Imba e Michael Barka. Si attraversano il villaggio di Atsbi e la piana di Wombertá. Cena e pernottamento  al Lodge.
Pasti : C/P/C

10º giorno : Makalle – Lalibela
Partenza per Lalibela. Il percorso si snoda attraverso lo spettacolare scenario delle montagne dell’ Amba Alague  e dell’Alamata, con picchi che superano i 3.000 metri. La vegetazione varia chilometro dopo chilometro, con panorami  che si alternano sotto i propri occhi.  Sosta alla chiesa semi – monolitica di Genete Mariam e proseguimento per Lalibela. All’arrivo sistemazione in hotel.
Pasti : C/P/C

11° giorno : Lalibela

Giornata dedicata alla visita di Lalibela. La leggenda dice che nel XIII secolo, un imperatore della dinastia Zague dal nome Lalibela, andando in pellegrinaggio in terra santa rimase talmente rapito dalla spiritualità di questi luoghi che decise di farne una copia in Etiopia, e fece costruire le 11 chiese che si ispiravano ad altrettante presenti a Gerusalemme. Il metodo di costruzione è sicuramente unico, infatti le fece scavare direttamente nella roccia; è per questo motivo che le chiese di Lalibela sono monolitiche, cioè ottenute scavando la roccia madre. Il tetto, le pareti, le finestre, l’altare sono tutte ricavate da un unico blocco di pietra che funge anche da fondamenta. Furono chiamati artigiani dalla Palestina e dall’Egitto che impiegarono ben 23 anni per realizzare tutte le undici chiese. Visita della chiesa Beta Maryam, decorata da splendide pitture a carattere religioso.
Pasti : C/P/C

12° giorno : Lalibela – Kombolcha
Il percorso in direzione di Kombolcha è piuttosto difficile, lungo il tragitto bellissimi panorami, e con visita durante il tragitto del monastero di Debre Estifanos, su un'isola del lago Hayk. All’arrivo sistemazione in hotel.
Pasti : C/P/C

13° giorno : Kombolcha – Addis Abeba –

Al mattino partenza in direzione sud con i mezzi fuoristrada; lungo il percorso si incontrano numerosi villaggi e chiesette tradizionali, la vegetazione composta soprattutto da Euforbie e Aloe. Una sosta al Villaggio di Sembete permette di  incontrare i popoli Oromo, e Afar; i primi, sedentari e dediti all’agricoltura, vendono prodotti della terra mentre i secondi, nomadi, vendono sale e altri prodotti provenienti da altre regioni. Arrivo ad Addis Abeba  in serata La serata termina con una cena di saluto in un ristorante tradizionale con musica e balli tradizionali. Trasferimento in aeroporto in serata per il volo di rientro.
Pasti : C/P/C

14° giorno : Italia
Coincidenza per l’Italia. Arrivo in Italia.

 

 QUESTO ITINERARIO FA PARTE DEL VECCHIO CATALOGO DI NBTS VIAGGI

 I prezzi aggiornati sono visibili al nuovo sito ---> clicca qui

 

La quota include:
 
Volo di linea Ethiopian Airlines in partenza da Roma in classe economica
 
20 Kg. di franchigia bagaglio volo internazionale
 
Sistemazione negli hotels indicati in camera doppia
 
Pensione completa per tutto il tour, tranne che ad Addis Abeba.
 
Tutti i trasferimenti
 
Visite ed escursioni come da programma
 
Guida parlante italiano
 
Accompagnatore dall’Italia per minimo 12 partecipanti

La quota non include:

 
Tasse aeroportuali voli internazionali, circa 220 euro (tariffa da confermare all'emissione del biglietto)
 
Spese di ottenimento Visto Etiopia, 17 euro (da pagare in loco)
 
Eventuali tasse aeroportuali, di sicurezza e tasse doganali terrestri pagabili solamente in loco
 
Tasse d’ingresso ai parchi, musei, chiese
 
Mance per guida e autista
 
Bevande
 
Extra personali
 
Quota gestione pratica, include assicurazione annullamento
 
Facchinaggio e quant’altro non indicato alla voce “la quota include”

Supplementi:

 
Supplemento camera singola, 400 euro
 
Supplemento alta stagione, 300 euro (dal 16 luglio al 15 agosto)
 
Volo di avvicinamento da altri aeroporti, a partire da 160 euro

 

Hotel previsti o similari

-*         Ghion                    Addis Abeba                1
-*         Lodge                    Debre Markos              1
-*         Bahir Dar                Bahir Dar                    1
-*         Hotel Goha             Gondar                       1
-*         Simien Lodge          Monti Simien                1
-*         Yeha                     Axum                         2
-*         Lodge                    Tigray                        1
-*         Roha                      Lalibela                      2
-*         Tecle                     Kombolcha                  1

 

Feste Copte : Alcune partenze avranno itinerari particolari per poter essere presenti in determinate località in occasione delle feste cristiane copte. Queste feste sono un occasione unica per conoscere meglio le tradizioni di popoli che hanno fatto della religione copta un elemento di identità culturale e nazionale. Tali date di partenza sono, in basso, contrassegnate dalla dicitura della festa tra parentesi, vi consigliamo di richiedere sempre il programma specifico. Per maggiori informazioni clicca qui

 

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.