SENEGAL

Informazioni generali di viaggio


Capitale:
Dakar.

Passaporto e visto: E’ necessario il passaporto in corso di validità (6 mesi). Per i turisti italiani non è richiesto alcun visto.

Valuta: La valuta ufficiale è il franco CFA. Attualmente 1 € equivale a 656 CFA. Nella capitale è facile cambiare i traveller’s cheque, mentre nelle altre città non è sempre possibile.

Tasse di imbarco: In partenza dal Senegal non è richiesta alcuna tassa.

Lingua: La lingua ufficiale è il francese, il wolof è l’idioma più diffuso.

Fuso orario: Rispetto l’ora solare in Italia è di meno 1 ora, mentre rispetto l’ora legale è di meno 2 ore.

Elettricità: 220volt. Consigliamo di portare al seguito un adattatore universale.

Clima: temperato tutto l’anno. Nel nord la stagione umida delle piogge va da luglio a settembre, mentre nella Casamance va da giugno a ottobre. La stagione delle piogge è il periodo più caldo, mentre da novembre a marzo il clima è secco e relativamente fresco, a partire da dicembre il cielo è spesso offuscato dal polveroso vento dell’harmattan.

Abbigliamento: È consigliato un abbigliamento comodo con capi in tele e cotone, un indumento di lana per la sera. Scarpe comode, occhiali da sole e crema protettiva.

Norme sanitarie: Per arrivare in Senegal non è obbligatoria alcuna profilassi. Vi consigliamo vivamente di recarvi all’ufficio di igiene presso le vaccinazioni internazionali e di sottoporvi al vaccino della febbre gialla e farvi consigliare sulla profilassi antimalaria da effettuare, visto che il rischio esiste. L’ufficio di igiene vi darà inoltre tutte le informazioni utili anche per una giusta profilassi comportamentale. Consigliamo inoltre l’antitifica.

Mance: E’ buona consuetudine riconoscere la mancia al termine di ogni servizio negli hotels, ristoranti, agli autisti e alle guide.

Cucina: Il Senegal vanta une delle migliori tradizioni culinarie dell’Africa occidentale. Il piatto nazionale è il “thieboudjenne” che consiste in riso cotto in una densa salsa di pesce e verdure. Tra le specialità diffuse: il mafe, uno stufato a base di arachidi, la yassa pollo alla griglia in salsa di limone e cipolla, il thieb yape con verdure e/o carne cotte in olio e pomodoro, servite con contorno di riso.
Consigliamo il the preparato secondo lo stile locale (attaya) con le foglie verdi e servito con molto zucchero in piccoli bicchierini. Fra le bibite fatte in casa consigliamo il bisap una miscela rosso porpora fatta con acqua e fiori di ibisco.

Acquisti: Oggetti di artigianato locale soprattutto maschere, oggettistica scolpita in legno, una ricchissima scelta di ciotole, sgabelli, urne e strumenti musicali. Bellissime le stoffe tessute a mano con vivacissimi colori e raffinate fantasie, perle di vetro e gioielli d’argento o d’oro con tipiche lavorazioni.

Telefono: Per chiamare il Senegal comporre il prefisso internazionale 00221, l’indicativo urbano seguito dal numero desiderato.
Per chiamare l’Italia dal Senegal comporre il prefisso internazionale 0039, l’indicativo urbano comprensivo dello zero seguito dal numero desiderato.

Viaggiare sicuri: Consigliamo in ogni caso di fare riferimento al sito "Viaggiare Sicuri" del Ministero degli Affari esteri : http://www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/index.php?senegal&no_cache=1

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.