MYANMAR (Birmania)

Informazioni generali di viaggio


Capitale
: Nyapyidaw

Clima : Il clima del Myanmar è tropicale, fortemente influenzato dai monsoni, con temperature relativamente costanti (a Yangon la differenza tra stagione calda e stagione fredda non supera i 6° C) e tre periodi climatici ben caratterizzati. Da metà ottobre a metà gennaio c'è la stagione secca; da febbraio ad aprile le temperature salgono fino a 36° C, ma le precipitazioni rimangono scarse e così l'umidità; da maggio a metà ottobre la temperatura scende a 30° C con altissima umidità e piogge molto abbondanti caratterizzate da acquazzoni brevi e violenti che cadono soprattutto il pomeriggio e la sera.

Ora : I turisti italiani devono mettere avanti l'orologio di 5 h e 30 min. al momento del loro arrivo in Myanmar (quando in Italia sono le 12 in Myanmar sono le 17.30), 4h e 30 min. quando in Italia vige l'ora legale.

Vaccinazioni : Nessuna vaccinazione è obbligatoria per il turista italiano che si rechi in Myanmar. Restano consigliate la vaccinazione antitifica e le vaccinazioni contro l'epatite A e l'epatite B (per soggiorni superiori ai 6 mesi; 5-20% di portatori del virus HBV); la vaccinazione contro la febbre tifoide è consigliata se si intende soggiornare in zone rurali o per periodi di tempo superiori alle 4 settimane. Il rischio di malaria, principalmente nella forma maligna da Plasmodium falciparum esiste abitualmente al di sotto dei 1000 m. tutto l'anno nello Stato di Karen; da marzo a fine dicembre negli Stati di Chin, Kachin, Kayah, Mon, Rakhine, Shan, nel Pegu Div., nei comuni di Hlegu, Hmawbi e Taikkyi di Rangoon Div.; da aprile a fine dicembre nelle zone rurali di Tenasserim Div.; da maggio a fine dicembre nel Irrawaddy Div. e nelle zone rurali di Mandalay Div.; da giugno a fine novembre nelle zone rurali di Magwe Div. e in Sagaing Div. Consigliamo di consultare l'ufficio d'igene.

Documenti : Per entrare in Myanmar è necessario il passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di entrata. Obbligatorio è pure il visto turistico (valido fino a 28 gg.) da ottenersi presso l'Ambasciata di Myanmar in Italia. Il visto è prorogabile a Yangon in caso di necessità. Al momento di entrare in Myanmar è obbligatorio dichiarare gioielli e apparecchi elettronici.

Da mettere in valigia : Abiti casual, primaverili/estivi. Da dicembre a febbraio dal tramonto fa fresco anche nelle località balneari, è consigliata una giacca o una felpa che potranno essere utili anche per proteggersi dall’aria condizionata sul pullman e nei ristoranti. La Birmania è un Paese molto tradizionale: non sono graditi pantaloni corti e canottiere. Nei templi e pagode è obbligatorio andare a piedi nudi (senza scarpe e senza calze) ed avere un abbigliamento discreto. Utile portare un paio di sandali (infradito). Fare molta attenzione alle variazioni di temperatura dovute all’aria condizionata nei locali e sui mezzi di trasporto, responsabile di bronchiti ed influenze (anche intestinali). Utile: cappello, occhiali da sole, crema solare (anche per le gite al Lago Inle) ed un costume da bagno. Lenti a contatto/occhiali di riserva per chi li porta. Durante l’inverno (da dicembre a febbraio) lo stato Shan (zone del Lago Inle, Pindaya, ecc…) è piuttosto freddo nelle ore serali, notturne e di primo mattino (la temperatura può scendere anche pochi gradi sopra lo zero) e negli hotels non esiste riscaldamento, utile anche una giacca a vento per la visita del lago in barca ed un pigiama pesante per la notte. Appena il sole splende la temperatura ritorna piacevolmente “estiva”.

Lingua : Lingua ufficiale del Myanmar è il birmano che appartiene al gruppo tibeto-birmano della grande famiglia indo-cinese. I Talaing, i Palaung e gli Wa parlano invece lingue austro-asiatiche; tra i dialetti ricordiamo quelli karen, chin, shan e kachin. L'inglese non è molto diffuso, lo parlano e lo capiscono soprattutto le persone più anziane.

Valuta : Il cambio "non ufficiale" del Kyat (si pronuncia “ciat”) è in continuo mutamento. Limitare il cambio in Kyat al minimo (100 Dollari USA a persona), visto che è difficile riconvertirli in Dollari alla partenza. In Birmania non è più possibile l’uso delle carte di credito e dei travel cheques è quindi necessario portare contanti in Dollari USA (banconote da 100 “nuove” visto che le banconote vecchie o rovinate, scritte, sporche o anche solo con un taglietto, non sono accettate. Anche le banconote da 100 Dollari vecchie (con la testa di Franklin piccola per intendersi NON sono accettate) inutili altre valute. L’Euro viene cambiato alla pari del Dollaro, cosa non conveniente. Il cambio ufficiale non è assolutamente conveniente rispetto al cambio del mercato nero che rimane comunque illegale. Cambio attuale : 1 euro = 8,24 Kyat (al 10/12/08).

Elettricità : La corrente elettrica è a 230 volt con frequenti oscillazioni di voltaggio specie la sera. I black out totali non sono rari ed è consigliabile munirsi di una pila elettrica. Si trovano prese sia con spinotti rotondi che di tipo inglese per cui è utile avere con sé un adattatore. É da tenere presente che gli adattatori non modificano in alcun modo la tensione o la frequenza della presa ma si limitano ad adattarne fisicamente l'ingresso alle spine italiane.

Cucina : La cucina ricorda nei sapori quella indiana senza averne l'aggressività. E' più facile assaggiare autentico cibo birmano nelle bancarelle lungo le strade che nei ristoranti dove invece predominano piatti cinesi e indiani; il riso è presente sempre e ovunque. I prezzi sono molto economici: con pochi kyats si mangia minestra, pesce o carne, contorno di verdure. Piatti europei si possono trovare nei ristoranti dei maggiori hotel e in alcuni ristoranti che propongono cucina francese e italiana. Per una sostanziosa colazione ci si può recare in una casa da tè, vera istituzione birmana. Qui, oltre a sorseggiare il tè, si possono gustare snack birmani, indiani e cinesi.

Sicurezza : In Myanmar la delinquenza comune è rara, scippi, rapine specie nei confronti degli stranieri non sono un fatto comune. Le occasioni possono indurre in tentazione perciò applicare le regole del buon senso. In camera utilizzate la cassaforte oppure quella della reception.

Comportamento : Non solo siamo in Oriente ma ci troviamo in una delle parti del mondo che più ha conservato intatte le proprie tradizioni. Per la cultura locale ogni forma di esternazione di sentimenti, negativi o positivi che siano, è considerata estremamente volgare e maleducata. Se doveste avere un problema, cercate di non arrabbiarvi ma risolvete la cosa con calma. Sorrisi e dolcezza porteranno più frutto. E’ offensivo: toccare la testa delle persone, puntare con i piedi per indicare persone o case o templi, ecc... Le donne non possono toccare i monaci o stargli accanto. Avvisiamo che con la guida e la popolazione birmana non si può discutere di politica locale.

Notizie varie : È utile portarsi una torcia per eventuali black-out di corrente e per la visita dei templi di Bagan. L’elettricità è a 220/230 Volt. Per l’uso di piccoli apparecchi personali portare un adattatore universale. Munirsi di repellente per zanzare. Antibiotico a largo spettro, disinfettante intestinale, medicine di uso comune. In caso di bisogno, ogni albergo è convenzionato con un dottore locale. Gli orari dei ristoranti locali sono dalle 11.30 alle 14.00 e dalle 18.30 alle 21.00 quindi per avere un buon servizio non conviene presentarsi al ristorante in tarda serata.
È importante portare con sé una fotocopia del passaporto e del biglietto aereo internazionale da poter presentare in caso di smarrimento.

Viaggiare sicuri: Consigliamo in ogni caso di fare riferimento al sito "Viaggiare Sicuri" del Ministero degli Affari esteri : http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?id=228

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.