MONGOLIA

La Transmongolica e altre vie di comunicazione

Mongolia - La Transmongolica Mongolia - Transmongolica carrozza

La ferrovia ha avuto grande importanza per la storia socio economica del paese, infatti prima della costruzione del primo tratto ferroviario, datato 1939, l'unico mezzo di trasporto era quello animale. Oggi il territorio è attraversato da Nord a Sud dalla Transmongolica, che si raccorda alla rete Russa e a quella Cinese. Nella parte orientale della Mongolia è inoltre presente una sua diramazione che collega la città di Cojbalsan.

Le strade, che si snodano per circa 29000 chilometri, sono anch'esse collegate alle reti russe e cinesi. Le due principali arterie seguono una, il tratto ferroviario, l'altra si spande da est ad ovest della nazione. La maggior parte di esse però non sono asfaltate, ma egualmente percorribili con i fuoristrada.

E' tutt'oggi molto importante anche la navigazione fluviale, navigabili sono il fiume Selenga, il fiume più lungo del paese, e il lago Hubsu.

Ma tuttavia ciò che ha permesso alla Mongolia di sottrarsi all'eterno isolamento dettato dalla conformazione del territorio, sono stati i servizi aerei. La compagnia nazionale, la MIAT (Mongolian Civil Air Transport) collega infatti la capitale Ulaanbaatar, che dispone dell'aeroporto principale del paese, con Tokio, Pechino, Seul, Mosca e Berlino.

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.