VENEZUELA

Tour : "Gran Sabana, Canaima e Los Roques"
Dal mondo perduto di Conan Doyle alle acque cristalline di Los Roques


Tipologia tour : tour naturalistico con visita della Gran Sabana e del Parco Nazionale Canaima con soggiorno mare nel Parco Nazionale Los Roques.
Durata : 12 giorni / 10 notti + eventuali estensioni

Partenze individuali :
tutti i giorni.
Partenze di gruppo : non effettuate, tuttavia possiamo fornire il viaggio a gruppi precostituiti.
Periodo ideale
: Tutto l’anno; le precipitazioni sulle zone costiere sono molto scarse e all’interno rendono più suggestivo il paesaggio.

Codice :
VETC1201


Un viaggio consigliato a chi vuole addentrarsi in nuovi scenari, alla scoperta di paesaggi dominati da una natura incontrastata. Si inizia con il jeep tour della Gran Sabana; da Puerto Ordaz a Santa Elena de Uairen, villaggio situato ai confini con il Brasile, dopo 500 km di straordinaria bellezza tra villaggi dei cercatori d’oro, comunità indigene, antichissime montagne dette tepuy e soprendenti cascate d’acqua dai mille colori. Il viaggio prosegue con la visita al Parco Nazionale Canaima per ammirare il Salto Angel, la cascata più alta del mondo. Per concludere il viaggio un tuffo nel mare dei Carabi con l'arcipelago di Los Roques, una vera e propria perla per gli amanti del mare cristallino e le spiagge bianche e silenziose. Il Venezuela vi aspetta per farvi scoprire il più bel segreto dei Carabi.

1° giorno : Italia – - Caracas
Arrivo all’aeroporto di Caracas Maiquetia con volo intercontinentale. Ricevimento e trasferimento in hotel. Pernottamento.

2° giorno : Caracas – - Puerto Ordaz – Gran Sabana
Trasferimento in tempo utile in aeroporto e partenza con volo di linea per Puerto Ordaz. Arrivo, incontro con la guida e partenza per la Gran Sabana in jeep 4x4. Le prime visite sono dedicate ai villaggi storicamente importanti per le miniere di oro.
Upata, questo villaggio era un punto importante per il trasporto del prezioso metallo tra El Callao e Ciudad Bolivar; : un treno trainato da muli, detto “Correo de Oro”, trasportava circa 3.000 kg di oro l’anno.
Guasipati, era il centro amministrativo e politico di gran parte della zona dei giacimenti di oro e diamanti.
El Callao, il principale villaggio dei giacimenti di oro che attirò gente di tutti i tipi: fuggitivi della Guyana Francese, venezuelani che scappavano dalla guerra civile, altri in cerca di fortuna e di una vita migliore scappati da Trinidad e dalla Guyana Inglese.
Tumeremo, rappresentava il punto di partenza per la selva impenetrabile. Cercatori erranti si inoltravano nella selva e ritornavano per la vendita. Oggi, di questo glorioso passato rimane poco, cittadine decadenti che mantengono il fascino di avventura e di un passato fastoso.
Proseguimento passando il fiume Cuyuni, nelle cui acque fù costruito il carcere di massima sicurezza di El Dorado, dove venne imprigionato il celebre Papillon.
Continuazione verso la Gran Sabana attraversando il villaggio di minatori di Las Claritas e la Sierra de Lema, costituita da un denso bosco pluviale sempreverde che si potrà osservare dal belvedere “Pietra de la Virgen” dove e’ prevista una sosta.
Proseguimento per il “Mondo Perduto” della Gran Sabana, descritto da Sir Arthur Conan Doyle, caratterizzato da un paesaggio di lievi colline tappezzate da savana, interrotta da boschi e corsi d’acqua; uno dei paesaggi più affascinati di tutto il Venezuela.
Sistemazione in semplice Lodge. Cena e pernottamento.

3° giorno : Gran Sabana
Dopo la prima colazione, partenza verso la comunità indigena di Iboribo (Liwo-riwo) situata sulla sponda del fiume Aponwao. Imbarco su una tipica canoa indigena “curiara” per attraversare il fiume e per ammirare la cascata Chinak Meru’. Un salto di 105 metri sopra arenaria rosata e circondato da un bosco di galleria, mentre lungo la sponda del fiume, risaltano gruppi di bromeliacee di forma tubolare.
Dopo il pranzo proseguimento per Santa Elena, ammirando lungo il percorso la savana, un tappeto di vegetazione bassa interrotta da gruppi di palme di Moriche o Kuai.
Questa palma, di grande utilità della comunità indigena locale “pemon”, viene utilizzata per costruire amache, corde, ceste e tetti delle case con una fibra ricavata dalle foglie, dal tronco si ricava il legno per costruire porte, finestre e ponti; dal midollo si estre una farina commestibile oltre a produrre frutti commestibili. Sullo sfondo per aumentare l’incanto, si scorgono i magici “tepuy” il cui nome significa montagna nella lingua della comunità pemon. Sosta per la visita della Cascate Kama Meru, una delle più belle cascate della Gran Sabana con un salto di 50 metri d’altezza e al belvedere nak’piapo da dove, se le condizioni climatiche lo permettono, si potrà godere dell’imponente vista del massiccio Roraima con i Tepuyes: Ilu-Tepui, Yuruani-Tepui (o Iwarkarima-Tepuy), Kukenan-Tepuy e Roraima. Continuazione per Santa Elena de Uairen al confine con il Brasile e sistemazione in semplice Lodge. Cena e pernottamento.

4° giorno : Gran Sabana
Dopo la prima colazione, proseguimento delle visite nella “ruta de la Gran Sabana” con sosta per la visita della Quebrada de Jaspe, cascata di acque trasparenti che cadono su rocce rosse e gialle di diaspro. Successivamente visita della cascata Yuruani o Arapena Meru le cui acque prendono sfumature giallastre e rossastre a causa delle pietre rossicce presenti. In seguito sosta in Suroape con possibilità di nuotare in una laguna e rinfrescarsi sotto il getto della piccola cascata. Dopo il pranzo, visita della Quebrada Pacheco o Arapan Meru, caratterizzato da una cascata di acque chiare inserita all’interno di un verdissimo bosco. Infine visita della comunità indigena di San Francisco de Yuruani e tempo a disposizione per lo shopping di artigianato tipico Pemon. Rientro a Santa Elena in serata. Cena e pernottamento.

5° giorno : Santa Elena de Uairen – - Parco Nazionale Canaima
Trasferimento all’aeroporto di Santa Elena e partenza con volo per Canaima. Arrivo, trasferimento e sistemazione in Lodge. Pranzo. Nel pomeriggio escursione in curiara – tipiche canoe a motore – lungo la laguna di Canaima. Colpisce la maestosità dell’Auyantepuy, del canyon del Diablo, uno dei più impressionanti del mondo da cui sgorga la famosa cascata del Salto Angel che prende il nome dal suo scopritore, l’aviatore Jimmy Angel. Comune nei fiumi e nelle lagune il colore rossastro delle acque e della schiuma che si forma in superficie, questo fenomeno è dovuto alla presenza di tannino, acido organico provocato dalla decomposizione vegetale che unito ai raggi solari provoca questo particolare fenomeno. Cena e pernottamento.

6° giorno : Parco Nazionale Canaima
Giornata a disposizione per attività individuali. Si consigliano le escursioni alla base del salto Angel, all’Isola Orchidea, Kavak oppure al Salto Sapo.

7° giorno : Parco Nazionale Canaima – - Caracas – - Parco Nazionale Los Roques
Trasferimento in aeroporto e partenza per il sorvolo del Salto Angel, che con i suoi 979 metri viene considerata la cascata più alta del mondo, il rumore delle acque che precipitano nel Cañon del Diablo, la foresta circostante lo fanno diventare uno dei luoghi più affascinanti del Venezuela! Avvistato per la prima volta da Jimmy Angel, avventuroso pilota nord-americano, che con il Flamingo, la sorvolò nell’ottobre del 1937. L’aereo entrò in panne e costrinse Angel, la moglie e i suoi due accompagnatori ad un atterraggio di fortuna sulla cima dell’Auyàntepuy (2.500 m). Rimasti illesi, discesero il corso del Rio Carrao e dopo 11 giorni riuscirono a ritornare alla civiltà. Rientro a Canaima e partenza con volo per Caracas via Puerto Ordaz. Arrivo e coincidenza con volo per Los Roques e sistemazione in Posada. Cena e pernottamento.

8° 9° e 10° giorno : Parco Nazionale Los Roques
Giornate dedicate ad escursioni alle isole vicine (Madrisqui e Francisqui). Localmente si possono prenotare escursioni ad altre isole che compongono l’arcipelago o organizzare attività sportive come immersioni, snorkeling e windsurf.

11° giorno : Parco Nazionale Los Roques – – Caracas -
Partenza in tempo utile con volo di linea per Caracas. Arrivo, assistenza in aeroporto e partenza con volo intercontinentale.

12° giorno : Italia
Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.

 

 QUESTO ITINERARIO FA PARTE DEL VECCHIO CATALOGO DI NBTS VIAGGI

 I prezzi aggiornati sono visibili al nuovo sito ---> clicca qui

 

La quota include:
  Accoglienza in aeroporto all’arrivo
  Tutti i trasferimenti indicati con assistenza
  Voli interni : Caracas – Puerto Ordaz // Santa Elena - Canaima // Canaima - Caracas // Caracas - Los Roques - Caracas
  Assistenza per le connessioni del voli interni
  Pernottamenti negli hotel/lodge e posada come indicato, in camera doppia
  I pasti indicati nel programma

La quota non include:
  Voli Internazionali e tasse aeroportuali, possibilità con Iberia/Air France/Lufthansa
  Tasse aeroportuali e Entrate ai Parchi Nazionali, da pagare in loco in valuta locale
  Mance per guide e autisti
  Bevande
  Extra personali
  Quota gestione pratica, include
assicurazione annullamento
  Quanto non indicato alla voce "la quota include"

Supplementi:
  Supplemento singola, su richiesta

 

Hotel previsti o similari:

Cat.  Nome hotel                          Località                                  Notti

-*  Marriott Hotel           Caracas Maiquetia     1
-*  Lodge semplici          Gran Sabana             3
-*  Waku Lodge             Canaima                   2
-*  Posada Villa Caracol   Los Roques               4

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.