OMAN: Salalah e il Governatorato del Dhofar

INTRODUZIONE AL DHOFAR: Terra di maestose montagne, strade serpeggianti attraverso panorami lussureggianti e ondeggianti palme, e alle spalle delle onde che si infrangono sulla costa. Ricca di storia e articolata nella sua arte e manufatti, le attrazioni turistiche del Dhofar accompagnate dalle sue tradizioni e ospitalità fanno di questo paradiso tropicale una località aperta al turismo lungo tutto l’anno. Il Sultanato dell’Oman ha riconosciuto la strategica importanza turistica di questa regione. La regione del Dhofar è situata nell’estremo sud dell’Oman, 1.040 km a sud di Muscat e ad 1 ora e 15 minuti di aereo dall’aeroporto internazionale Seeb.

GEOGRAFIA: Dhofar ha una popolazione di 220.000 persone su un’area di 103.800 km quadrati. La regione è naturalmente divisa in tre principali aree: la costa, le montagne e il deserto. Confina ad est con la regione di Al Wusta, a sud con il Mar Arabico, a Sud Ovest con la Repubblica dello Yemen e a Nord Ovest attraverso il deserto del Rub Al Khadi con l’Arabia Saudita. Dhofar è nota per le sue lussureggianti vallate, piantagioni tropicali e per le boscose montagne, il dolce profumo dell’incenso e della leggendaria Regina di Sheba (Saba).

Una regione di grande importanza storica, come testimoniano le rovine della città medievale di Zufar, attualmente conosciuta come Salalah, sviluppatasi tra il X e XV secolo come centro delle rotte commerciali. Unica per le sue condizioni metereologiche (monsoni), Dhofar attrae visitatori appena la stagione estiva termina; vestita di dense e fluttuanti foschie quando le nuvole si disperdono, e il cielo sfiora la ondulata terra, la natura rivela una affascinante e lussureggiante vegetazione. Cultura, storia, flora e fauna, Dhofar ha sempre qualcosa da offrire tutto l’anno.

SALALAH: Città Principale del Dhofar,  Salalah si sviluppa lungo la costa. Disposta in un’atmosfera tropicale. Salalah è verdeggiante. Frutta fresca, noci di cocco, agricoltura, cantieri navali e pesca, artigiani gioiellieri, pellami e sartoria fanno di Salalah un importante centro per conoscere lo stile di vita della popolazione della regione del Dhofar. Salalah è attualmente collegata a Muscat sia via terra che via aerea. Il collegamento tra Muscat e Salalah è anche garantito dalla compagnia Nazionale di trasporti Omanita che opera 2 corse giornaliere con bus di linea.

SHOPPING A SALALAH: Salalah ha tre principali souq: Al Haffa (vecchio souq), il souq Dorato e il souq Nuovo. Nel vecchio souq (Al Haffa), che si estende sulla cornice, si vendono frutta, verdura, incenso. Piccoli negozi che vendono monili in oro e argento si trovano nei paesi della zona di Nahdha – Salam nel centro della città dove si possono trovare gioielli artigianali locali. Il nuovo souq è situato nella strada parallela alla via Al Salam e facilmente riconoscibile da distante. Qui si può facilmente acquistare l’incenso, profumi, bracieri e vestiti tradizionali del Dhofar in velluto e ricoperti di perline e pailletes. Inoltre nel souq moderno è possibile acquistare i freschi prodotti del mare, come aragoste e altri crostacei, specialmente nella prima mattinata.

LUOGHI DI INTERESSE

LE IMPRONTE DEL CAMMELLO DEL PROFETA SALEH: Le quattordici impronte del cammello sacro del Profeta Saleh, come riportato nel Corano, sono situate nella via principale chiamata 23 Luglio, nelle vicinanze dell’hotel Haffa House impresse nella roccia.

LA TOMBA DEL PROFETA NABI HAYOUB: La tomba di Nabi Ayoub, il profeta Giobbe, si trova a 40 km da Salalah sulla cima Ittin, alle spalle della città. Una strada asfaltata raggiunge la montagna passando colline punteggiate di aziende agricole, particolarmente attraenti durante la stagione dei monsoni. Le reliquie di Nabi Ayoub sono conservate nella tomba, aperta al pubblico; un piccolo giardino porta all’ingresso della tomba, costruita come un piccolo edificio a cupola. Accanto alla tomba, la piccola Moschea di pietra fu utilizzata da Nabi Ayoub per le Sue preghiere. È luogo di pellegrinaggio per musulmani e cristiani, è richiesto scalzarsi e le donne devono velare il capo.

MUSEO DI SALALAH: Salalah ha un museo che è parte del Centro Nazionale della Cultura, situato nei pressi dell’Ufficio del Ministero di Stato e Governorato del Dhofar. In esposizione gli scritti di Al Musnad, una collezione di sculture, animali, piante e monete risalenti all’11° secolo.

AL BALEED: Due torrenti collegati che corrono paralleli alla costa, creano un’isola dove una città conosciuta come Dhufa, fondata tra il XII e il XVI secolo. Le rovine di questa magnifica città possono essere visitate nel sito archeologico di Al Baleed nel distretto Haffa di Salalah. Era circondata dall’acqua e da massicce mura con ponti e torri. Sono evidenti i resti di una grande moschea, palazzi, edifici e tombe che indicano l’importanza storica di quest’area. Il sito è aperto alle visite.

SALALAH KHAREEF FESTIVAL: Il Festival del Khareef è un evento annuale, si svolge durante i mesi di Luglio e Agosto. Quest’unico Festival attrae i visistatori con i suoi musicisti, artisti delle regioni e stati vicini.

I DINTORNI

MARBAT: La città di Marbat, formalmente capitale del Dhofar, dista 68 km a est di Salalah. Il nome deriva da Marbat Al Khail che tradotto letteralmente significa luogo dove vengono legati i cavalli. Il luogo era famoso per l’allevamento e l’esportazione dei cavalli come per l’incenso. Ora è famosa per l’esportazione di pesce secco. Con pittoresche baie e insenature, Marbat ha sia un vecchio sia un nuovo porto. Il forte di Marbat è stato parzialmente rinnovato.

TAQAH: 32 km di Salalah sulla costa, è la terza città del Dhofar, dopo Salalah e Thumrayt. Taqah e Marbat sonoo due città dedite alla pesca con antiche forti e le vecchie e tipiche case del Dhofar. Le azzurre acque di Taqah sono di una immensa bellezza scenica. Taqah è famosa per la pesca delle sardine che vengono essiccate ed usate come foraggio per bestiame e fertilizzante.

TEYQ: Teyq è probabilmente la più ampia dolina del mondo. È approssimativamente di una superficie quadrata di 1 km di lato e profonda circa 250 metri. Circondata da pareti verticali di roccia, situato all’intersezione del Wadi Thirrat e il Wadi Sheraa sul lato sud. Teyq è situato a circa 9 km nord-est di Tawi Attair. È meglio raggiungerlo da nord prendendo la strada costiera al km 24 da Maamourah.

WADI DARBAT: A 10 km da Taqah, si trova l’affascinante Wadi Darbat, un parco naturale con cascate, laghi e montagne, grotte, fauna e verdeggiante vegetazione. Dall’alto dell’arco naturale, si ha una veduta mozzafiato della costa e della valle di Darbat. Le grotte sono naturalmente decorate di stalattiti e stalagmiti, in alcune si trovano pareti dipinte da pastori.

MUGHSAYL: Mughsayl, situata a 45 km ovest da Salalah, può vantare una magnifica distesa di sabbia, sottolineata da scogliere e soffioni formatisi nella roccia calcarea, dove spruzzi e colonne d’acqua possono raggiungere un’altezza di 30 metri. Specialmente con l’alta marea, il mare esplode in modo impetuoso sulla scogliera rivelando molti soffioni. Il panorama lungo la costa dove le montagne si tuffano nel mare è spettacolare. È un’area abbondante di specie di uccelli.

THUMRAYT: Thumrayt è la seconda più grande città del Dhofar a circa 80 km da Salalah. Nel passato Thumrayt fu un importante centro per le rotte carovaniere attraverso la Penisola Arabica. Gli alberi di incenso crescono in abbondanza nell’estesa area desertica.

SADH: Sadh è situata a 135 km a est di Salalah, riparata dal monsone con le scogliere e le baie sabbiose.La costa e le spiagge sono adatte sia al campeggio che alla nautica. Sadah è un villaggio di pescatori. C’è un vecchio forte a 7 km est dalla città sui resti dell’antica Muhalia.

ISOLE DI HALAANIYAAT: Uzor Al Halaaniyaat o le isole Halaaniyaat sono un gruppo di isole a circa 50 km dalla costa di Hasik. Splendide spiagge punteggiano le isole che ospitano una vasta varietà di uccelli migratori, un vero paradiso per i birdwatchers.

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.