Territorio, meraviglie della natura

Il paesaggio assomiglia ad un magnifico tappeto turco, vecchio di cent'anni,
con dei disegni che hanno raggiunto la perfezione

 

Per quanto diversi possiamo essere, condividiamo la nostra umanitÓ ed un comune destino su questa terra, come continuiamo pure a formare e ad essere formati dal nostro ambiente.

Se viaggiate su un tratto che va da est ad ovest, incontrerete una catena di montagne rocciose dalle vette ricoperte di neve dove l'inverno Ŕ lungo e freddo, gli altipiani dove la primavera fa fiorire la flora selvaggia e dove i ruscelli scorrono fino a raggiungere la lunga e fresca estate. incontrerete inoltre aride steppe e colline, immense distese di campi di grano e letti di rocce sterili dalle incredibili sfumature dorate, viola, grigio chiaro e scuro man mano che il sole viaggia nel cielo. Un paesaggio magico dai camini fiabeschi, dalle colline cavernose, dalle calde e fertili valli tra le falde delle montagne che si prolungano fino alle spiagge dell'Egeo, lÓ dove madre Natura vi invita a vivere.

Il percorso dal nord al sud, inizierÓ dal Mar nero, costa dal clima temperato, protetta dalle montagne Kaškar. In questa zona vengono coltivate le nocciole, il granoturco ed il the (che ben presto  diventerÓ per voi un rito quotidiano durante la vostra permanenza). I sinuosi sentieri e le strade esposte ai quattro venti con stupendi panorami da mozzare il fiato, vi condurranno attraverso altipiani, steppe, frutteti fino alla grande pianura di Konya, poi dai monti Toros attraverso foreste di conifere pi¨ in lÓ sostituite da boschetti di alloro e origano man mano che raggiungerete la costa mediterranea.

Se voltate invece verso l'est di questo percorso, attraverserete piantagioni di banane e campi di cotone per giungere nella regione pi¨ desertica della Turchia: il nord della Siria. Qui la terra vi farÓ vedere tutta la sua trama e le sue sfumature marroni che una civiltÓ pu˛ modellare senza mai per˛ dominarla.

Per concludere, dopo ogni 2 o 4 ore di strada, vi troverete in zone dai panorami diversi, dalla temperatura, altitudine, umiditÓ vegetazione e condizioni atmosferiche pi¨ varie. Questo paesaggio presenta le caratteristiche combinate dei tre vecchi continenti del mondo: Europa, Africa e Asia.

Questa diversitÓ Ŕ senz'altro dovuta al mescolarsi di tutti i tipi di animali i cui "habitat" sono ora dispersi in questi continenti, prima ancora che le masse terrestri siano state geologicamente separate. Infatti, prendendo in esame gli uccelli che continuano due volte all'anno la loro migrazione, Ŕ possibile osservare il flusso e riflusso della natura. Ogni autunno, si pu˛ ammirare dalle colline di šamlica, lo spettacolo meraviglioso del volo delle cicogne che si stanno raggruppando. I fiamminghi invece costruiscono il loro nido sulle valli lungo l'Egeo ed il Mediterraneo, e passano l'inverno in prossimitÓ delle acque salate dei laghi dell'entroterra.

Se per caso, in una notte tiepida di maggio vi capita di visitare Dalyan o qualsiasi altra delle 17 spiagge del Mediterraneo, sappiate che condividete le dune di sabbia con una delle pi¨ belle e pi¨ timide creature al mondo: la tartaruga di mare, che depone le uova in questo periodo. Per questo motivo, durante la notte, la spiaggia deve rimanere all'oscuro per rispettare mamma tartaruga occupata a covare.

Oltre alla sua ricca flora e fauna, la Turchia Ŕ una terra piena di risorse genetiche per le sue raccolte di grano, orzo e frumento. Fanno parte di questa risorsa i vari fiori ornamentali tra i quali emerge il tulipano. Nel 1500, i turchi portarono a Vienna dei tulipani di cultura. In Inghilterra ed in Olanda il tulipano divenne il fiore pi¨ alla moda, come del resto lo era in Turchia durante l' era del tulipano. MOlti frutti familiari quali la ciliegia, l'albicocca, la mandorla ed i fichi, sono originari della Turchia. Comunque, le foglie di fico portate da Adamo ed Eva, confermano la vecchia opinione sulla Turchia considerata Paradiso Terrestre.

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dellĺart. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di pi¨ su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.