ECUADOR e GALAPAGOS

Tour : “Ecuador e Galapagos deluxe”

Codice : ECTL1502
Tipologia : visita alle principali località dell' Ecuador e crociera di 4 giorni sulla M/Y di lusso Legend
Durata : 15 giorni / 13 notti
Partenze individuali : giornaliere in base all'operatività della crociera.
Partenze di gruppo : non effettuate, tuttavia possiamo fornire il viaggio a gruppi precostituiti.
Stagionalità : tutto l’anno


Tour di 15 giorni con itinerario che prevede la visita di Quito e del suo centro storico, di Otavalo con il più famoso mercato andino dell’Ecuador, del Vulcano Cotopaxi, di Riobamba, la città di Cuenca dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO e per finire la crociera nell'arcipelago delle Isole Galapagos. Il programma proposto include le visite dei siti più interessanti del paese con guida in spagnolo/inglese, il trasporto in privato per tutto il circuito terrestre e pernottamenti in hotel di prima categoria. Al termine del tour proponiamo una crociera di 4 giorni/3 notti alle Isole Galapagos a bordo della motonave di categoria lusso "Legend" che, con capacità di 100 persone, è in grado di garantire una maggiore stabilità in fase di navigazione.

1° giorno, mercoledì : Italia – Volo – Quito
Partenza dall'Italia con volo di linea. Arrivo all'aeroporto Mariscal Sucre di Quito (2.800 mt.). Dopo il disbrigo delle formalità doganali, vi accoglierà la guida che vi porterà in hotel con un trasferimento privato. Cena libera e pernottamento.
Pasti: -/-/-

2° giorno, giovedì : Quito - Metà del Mondo – Quito
Dopo la prima colazione visita di Quito, la città proclamata dall’Unesco nel 1979 “Patrimonio dell’Umanità”. Si potranno così esplorare le strade e le piazze del più grande centro storico del Sud America, visitare le chiese più importanti come La Compañía ed ammirare l’icona di San Francesco d’Assisi. Tutti simboli di una antica eredità artistica multi etnica. Si passa quindi per il tradizionale quartiere di San Juan per poi andare a al Penicillo una collina dalla quale si può ammirare la città vecchia ed antica. Ad una distanza di circa 18 km a nord di Quito si trova il complesso de la “Metà del Mondo” dove si visita il monumento della linea equatoriale che segna parallelo 0, e latitudine 0º 0' 0". C’è poi la possibilità di visitare il museo “Inti Nan” o “Cammino del Sole” dove si potrà approfondire la conoscenza del nostro pianeta. Pranzo in ristorante con cucina tradizionale ecuadoriana. Trasferimento in hotel e pernottamento.
Pasti: C/P/-

3° giorno, venerdì : Quito – Ibarra - Laguna Quicocha – Peguche – Otavalo
Dopo la prima colazione partenza verso Otavalo con sosta alla città coloniale di Ibarra. Si arriva quindi alla Laguna di Quicocha dove si potranno ammirare le sue limpide acque. Pranzo libero. Proseguimento verso il villaggio di Peguche famoso per i suoi tradizionali metodi di lavorazione tessile e per i suoi caratteristici strumenti musicali. Arrivo ad Otavalo e visita al suo mercato del cuoio. Pernottamento.
Pasti: C/P/-

4° giorno, sabato : Mercato di Otavalo – Treno Chaski Antawa – Quito
Dopo la prima colazione visita al famoso mercato indigeno di Otavalo, il più grande in Sudamerica. Qui si tiene il mercato più importante delle Ande. La piazza principale diviene una sinfonia di colori: i cittadini portano con se legumi, frutta, tessuti, polli e vasellame... Passeggiando nel villaggio incontrerete gli indiani Otavaleños, con espadrilla, cappelli in feltro scuro e sulle spalle un poncio blu. Mentre le donne indossano una coperta di lana, piegata sulle testa; portano lunghe trecce nere e spesso tanti gioielli. Trasferimento alla stazione per prendere il treno Chaski Antawa (Treno messaggero)che ripercorre la linea ferroviaria costruita agli inizi del XX secolo collegando le montagne del nord con il litorale tropicale. Da Ibarra il treno scende alla calda e secca valle di Ambuqui, attraversando le piantagioni di canne da zucchero e paesaggi magici, tunnel e ponti che permettono di ammirare i canyon e gole che si aprono tra le montagne. La gita di 26 Km fino a Salinas passa da 2.200mt a 1.500mt sopra il livello del mare in solo due ore di viaggio. Poi il vallo di Mascarilla; una comunità afro-ecuadoriana conosciuta per le sue maschere uniche fatte da argilla. Ritorno a Quito e pernottamento.
Pasti: C/P/-

5° giorno, domenica : Quito – Cotopaxi – Baños – Riobamba
Prima colazione e partenza verso sud, per la valle dei vulcani in direzione della regione del Cotopaxi, dominata dal vulcano Cotopaxi, sempre innevato, la cui cima raggiunge i 5.897 metri. Dopo due ore di strada per questo tragitto naturale di grandi vallate che sonnecchiano ai piedi della Cordigliera Orientale e Occidentale, visiterete il Parco Nazionale, grande riserva ecologica molto interessante dal punto di vista geologico e botanico. Si prosegue poi verso Baños, città definita la porta dell’Amazzonia.
Pranzo libero. Dopo pranzo si potranno ammirare le famose cascate del Pailon del Diablo. Si prosegue per Riobamba. La città venne inizialmente colonizzata dagli incas, in seguito dagli spagnoli, prima di essere devastata totalmente da un terremoto nel 1797. Riobamba gode di una posizione geografica interessante poiché è circondata da magnifiche montagne con, tra l'altro, il vulcano più alto dell'Ecuador: il Chimborazo che è alto 6.310 metri. Pernottamento in hotel.
Pasti: C/-/-

6° giorno, lunedì : Riobamba – Ingapirca – Cuenca
Prima colazione e partenza prendendo la strada panamericana per raggiungere una zona di grandi e fertili vallate dove la terra è nera e silenziosa. Durante il tragitto si visitano il villaggio di Guano, un importante centro di artigianale dove si producono tappeti. La chiesa di Balbanera, la prima nel territorio equatoriano, costruita all'epoca della colonizzazione, nel XV secolo, è la sola traccia della fondazione spagnola della prima città di Quito. Il villaggio di Guamote, popolato da indigeni famoso per l’architettura coloniale e la lavorazione della lana. Pranzo. Nel pomeriggio visita della fortezza incaica di Ingapirca situata a 3.100 metri d'altitudine; le rovine costituiscono il più importante sito precolombiano del paese. Ingapirca risale al 15° secolo, sotto il regno dell'Imperatore Huayna Capac. Resta un mistero il vero utilizzo, una fortezza, un osservatorio oppure un tempio consacrato? Si prosegue per Cuenca e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
Pasti: C/P/-

7° giorno, martedì : Cuenca City tour
Dopo la prima colazione si parte per tour della maestosa città di Cuenca. Passeggiando per le sue strade di pietra si potranno ammirare le ringhiere dei balconi in ferro e le piazze piene di fiori. Si visita il museo del Banco Central che custodisce un’ampia collezione antropologica, etnografica, coloniale e repubblicana. Si può anche ammirare una collezione di foto di Cuenca antica. Si visita poi il museo delle monache Conceptas costruito tra 1682 ed il 1729. Il chiostro accoglie una rara collezione di arte religiosa. Ci si reca, poi, a vistare una impresa manifatturiera che produce i famosi “sombreri di Panama” realizzati a Cuenca. Pranzo libero. Parte del pomeriggio a disposizione. Pernottamento.
Pasti: C/-/-

8° giorno, mercoledì : Cuenca – Parco Nazionale del Cajas – Guayaquil
Dopo la colazione partenza verso la costa attraversando il Parco Nazionale di El Cajas, la maggiore estensione lacustre del Paese. Questo parco è caratterizzato per il suo paesaggio desertico con intorno 200 lagune di origine glaciale, come la famosa laguna di La Toreadora, dove si può osservare una buona varietà di flora e fauna endemica. Il passo della cordigliera raggiunge l’altitudine di circa 4000 metri, da dove inizia una ripida discesa fino alla costa, scendendo quasi al livello del mare in circa 2 ore. In questa repentina discesa si possono osservare praticamente tutti gli habitat esistenti in Ecuador: deserto, i sugheri, i bosco andino, il bosco nuvoloso, il bosco subtropicale e tropicale. Arrivati sulla costa vedremo le maggiori piantagioni di banane al mondo, si possono osservare anche campi di canna da zucchero, caffé, cacao e riso. Pranzo libero. Pernottamento in hotel.
Pasti: C/-/-

9° giorno, giovedì : Guayaquil - - Galapagos (Baltra – Bartolomè)
Dopo la prima colazione trasferimento all’aeroporto di Guayaquil ed imbarco sul volo diretto alle isole Galapagos (circa 2 ore e mezzo di volo). Dopo le formalità di ingresso del parco i passeggeri sono ricevuti in aeroporto dalla guida per trasferirsi al molo e imbarcarsi sulla motonave Galapagos Legend.
Bartolomé : Sbarco a terra. Sull’isola i passeggeri potranno osservare le conformazioni vulcaniche del terreno e addirittura le esplosioni vulcaniche di vapore e cenere. Dopo un’escursione fino alla cima, i turisti potranno ammirare il piacevole panorama delle isole circostanti, compreso il cono di tufo eroso di “Pinnacle Rock”. Nell’escursione a Pinnacle Rock, i passeggeri si incroceranno con ampie colonie di iguane marine, le cosiddette “lucertole della lava”, e potranno ammirare i cespugli di piante pioniere e vari tipi di cactus. I turisti potranno anche trovare un momento di relax facendo snorkelling. Qui è possibile vedere i pinguini delle Galapagos, le tartarughe marine, e gli squali dalla pinna bianca (questi ultimi sempre da una certa distanza di sicurezza).
Pasti: C/P/C

10° giorno, venerdì : Galapagos (Baia Urbina – Fernandina)
Baia Urbina (Isabela) : Dopo uno sbarco in acqua, i passeggeri attraverseranno la spiaggia di fossili per arrivare alla zona corallina. Durante il percorso, e dipendendo dalla stagione, sarà possibile osservare molti animali endemici come tartarughe giganti, iguane terrestri e cormorani non volatori. Dopo la camminata, ci sarà anche tempo per fare delle immersione subacque. Fernandina (Punta Espinosa) : Dopo uno “sbarco asciutto” a Punta Espinosa, i passeggeri potranno vedere le più grandi iguane marine insieme a granchi “sally-light foot”. Si potranno anche osservare cormorani non volatori, i pinguini delle Galapagos, i falchi delle Galapagos, e leoni marini. Nell’osservazione della flora e delle conformazioni vulcaniche dell’isola, i turisti più attenti potranno notare il “brachycereus cactus” e due tipi di conformazioni vulcaniche denominate “pa-hoe-hoe” lavica e ”AA”. Numerose aree di mangrovie si stendono verso mare, descrivendo un sano e rigoglioso ecosistema.
Pasti: C/P/C

11° giorno, sabato : Galapagos (Santiago – Rábida)
Santiago (Porto Egas) : Durante lo sbarco a terra, si potrà visitare la spiaggia dalla sabbia nera. La maggior parte del paesaggio è costituita da distese di pietra di tufo e flussi di lava. L’area circostante offre molte punti da cui poter avvistare aironi cacciatori, grandi aironi azzurri, aironi vulcanici, beccacce di mare americane, e il grande airone notturno dalla corona gialla. I passeggeri potranno vedere con la bassa marea le iguana marine distendersi su letti di alghe e condividere gli spazi con i granchi rossi detti “sally light-foot”. C’è una colonia di foche che nuotano in profonde vasche d’acqua calma dette “grotte”. In questa spiaggia si può nuotare e si può fare snorkelling per vedere ottopodi, cavallucci marini, stelle marine e altri tipi di vegetazione marina. Rábida (Jervis) : Sbarco in acqua sulla spiaggia di colore rosso per la sua origine vulcanica, frequentata da leoni marini. Questo è spesso considerato il centro geografico delle Galapagos perché qui si trova la più grande varietà di rocce vulcaniche di tutte le isole. Un breve sentiero conduce ad una laguna d’acqua salata, dove è possibile incontrare fenicotteri. Tra Luglio a Settembre è un buon periodo dell’anno per osservare come pellicani marroni si ricavano il loro nido tra i cespugli salati della laguna. È anche possibile osservare sule e 9 specie di fringuelli di Darwin. È un posto ideale per una piacevole passeggiata sulle scogliere e per praticare snorkelling.
Pasti: C/P/C

12° giorno, domenica : Galapagos (Santa Cruz)
Santa Cruz (Stazione di Ricerca Charles Darwin) : I turisti avranno l’opportunità di vistare la Stazione di Ricerca “Charles Darwin” a Porto Ayora. Questo centro è formato da scienziati di fama internazionale che svolgono ricerche biologiche su progetti di conservazione e tutela ambientale. Qui si possono anche ammirare le tartarughe giganti che fanno parte del programma di riproduzione della specie. I turisti possono qui ammirare l’impressionante foresta di cactus giganti e i numerosi uccelli terrestri. Per la visita alla Stazione di Ricerca ci impiegheranno circa 40 minuti. Dopo questa visita, i turisti potranno avere un po’ di tempo libero per passeggiare nella cittadina di Puerto Ayora e dedicarsi allo shopping. Santa Cruz (Altipiano) : Una opzione, mentre si è sull’isola, è quella di attraversare l’Altopiano di Santa Cruz. I passeggeri potranno visitare la collina de “Cerro Chato”. Questa escursione porterà ad imbattersi nella famosa tartaruga gigante che ha dato il nome a queste isole. In più, i turisti possono letteralmente entrare all’interno delle Galapagos passeggiando all’interno dei tunnel lavici inattivi.
Pasti: C/P/C

13° giorno, lunedì : Galapagos (Santa Cruz) – – Quito
Santa Cruz (Spiaggia “Bachas”) : Sbarco in acqua sulla Spiaggia di Bachas che si trova sulla costa settentrionale dell’isola di Santa Cruz. Qui si potranno osservare diversi uccelli marini, iguane marine, tartarughe marine e i passeggeri avranno l’opportunità di nuotare ed immergersi nelle acque limpide di questa spiaggia bianca. Sbarco dei passeggeri. Ritorno al Galapagos Legend, check out e transfer all’aeroporto. Volo di rientro a Quito con scalo a Guayaquil.
Pasti: C/-/-

14° giorno, martedì : Quito – - Partenza
Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo internazionale.
Pasti: C/-/-

15° giorno, mercoledì : Italia
Arrivo in Italia previsto in mattinata.
Pasti: -/-/-

 

 QUESTO ITINERARIO FA PARTE DEL VECCHIO CATALOGO DI NBTS VIAGGI

 I prezzi aggiornati sono visibili al nuovo sito ---> clicca qui

 

La quota include:
  Assistenza in aeroporto (arrivo / partenza)
  Trasferimenti hotel/aeroporto/hotel
  Sistemazione in camera doppia negli hotel indicati
  Durante il tour pasti come da programma
  Trasferimenti durante il tour come da programma con veicoli privati
  Escursioni con guida bilingue (spagnolo - inglese)
  Entrate ai siti e visite indicate nel programma
  Voli da/per Galapagos
  Cabina doppia superiore esterna con aria condizionata e bagno privato
  Durante la crociera pensione completa con tutti i pasti a bordo
  2 escursioni guidate quotidiane alle isole, condotte da una guida naturalistica. Sono garantite guide plurilingue (inglese, tedesco, spagnolo). Sarà garantita una guida parlante (francese o italiano) per un gruppo minimo di 8 persone parlanti la stessa lingua.
  Trasferimenti da/per la nave e da/per le isole

La quota non include:
  Voli Internazionali e tasse aeroportuali, possibilità con Iberia/LAN/Klm
  Tasse d'uscita dall' Ecuador (27.75 US$ aeroporto Guayaquil - 40.80 US$ aeroporto Quito)
  Tassa d'ingresso isole Galapagos ($100 per gli adulti - $50 per bambini sotto i 12 anni)
  Pasti non menzionati nel programma
  Cene nel circuito terrestre
  Attrezzatura da snorkeling US$ 20.00 (da pagare in loco)
  Bevande
  Mance
  Extra personali
  Quota gestione pratica, include assicurazione annullamento
  Tutti i servizi non indicati alla voce "la quota include"

Supplementi:
  Supplemento camera singola nel tour, su richiesta
  Supplemento camera singola nella crociera, su richiesta
  Supplemento guida in italiano durante il tour terrestre, su richiesta


Sistemazioni alberghiere

Cat. Hotel previsti o similari     Località       Notti


5*   Hotel Swissôtel                  Quito          4
4*   Hacienda Pinsaqui               Otavalo       1
3*   Hacienda Abraspungo          Riobamba     1
4*   Hotel Santa Lucía               Cuenca        2
5*   Hotel Oro Verde                 Guayaquil     1

 

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Rajatabla.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.